Benvenuti nel sito del Comune di Rivarone

panoramica02.jpg

L'emblema di Rivarone, centro collinare a pochi chilometri da Alessandria, è una pianta di ciliegio, piantata negli anni trenta. Ha una circonferenza di oltre 2,5 metri ed in alcuni casi sfiora i 15. Dal censimento cerasicolo, effettuato nel 1999 su iniziativa della Soms, risultano 2544 le piante contate apparteneti a 97 conduttori perciò, facendo il conto della serva, risultano otto piante per ogni abitante.
Anche se è scomparso il mercato della ciliegia, che richiamava i grossisti della Liguria e Lombardia, i migliori negosi espongono le cassette della " tipica di Rivarone ", che non ha nulla da invidiare alle sorelle più famose.
L'avvento dell'agricoltura intensiva e l'abnorme aumento dei costi, ha provocato la decimazione delle vecchie coltivazioni fino a ridurre la produzione quasi unicamente ad uso personale e privato. Grazie alla volontà di pochi, oggi i ciliegi hanno avuto un rilancio considerevole con apprezzamenti nazionali e regionali che attestano la qualità e la tipicità della "ciliegia precoce di Rivarone".
Tra Febbraio e Marzo del 2000, sono state messe a dimora 650 piante in 9 appezzamenti, utilizzando varietà locali (precoce, bella di Pistoia ) ed altre che fruttificano prima: Burlat, Moreau, Giorgia, Isabella che si raccolgono nell'ultima decade di Maggio.

La ciliegia offre il pretesto per la tradizionale "festa delle ciliege" che si tiene a Maggio, giorni di allegria all'insegna del dolce e succoso frutto che da sempre annuncia l'arrivo dell'estate.