Benvenuti nel sito del Comune di Rivarone

fiume1g.jpg

Le origini dell'esistenza, o meglio dello stanziamento di un gruppo di abitanti nella zona attuale di Rivarone, si perdono in tempi remotissimi. Infatti si hanno tracce dello stanziamento, precedente di gran lunga la dominazione romana, dell'antichissima popolazione dei Marici-Liguri.

Le prime notizie certe, in epoca storica, riferite a Rivarone, si trovano in un Diploma (Atto di concessione di un beneficio da parte dell'Imperatore) datato 21 Novembre 977, con cui l'Imperatore Ottone I investe il Vescovo di Pavia della proprieta' del luogo di Bassignana e di Rivarone, un unicum sulla sponda sinistra del Tanaro sulla direttrice al Po delle grandi vie Romane Emilia e Emilia-Scauri, di fondamentale importanza nei collegamenti e nel traffico di panni e di sale per l'Europa del Nord.

Ma fin dal 14 Agosto 1441 Rivarone e' sostanzialmente staccato da Bassignana e concesso in signoria ai fratelli Guglielmo e Francesco Bellingeri da Filippo Maria Visconti in virtu' di un lauto pranzo preparatogli dai due gentiluomini rivaronesi al termine di una partita di caccia. Il provvedimento successivo dello Sforza, succeduto ai Visconti sulla signoria milanese di tutta la Lombardia, la Liguria, e parte del Piemonte, o meglio, del Monferrato meridionale, come allora si indicavano le terre al di qua del Po, non cambia sostanzialmente le cose e Rivarone rimane affidato alla signoria locale della famiglia Bellingeri.

Nel corso dei suoi lunghissimi anni di esistenza Rivarone segui' poi la sorte di tutti i territori italiani che dal 1492, anno famoso per la scoperta dell'America, ma tragico per l'ingerenza straniera nelle gia' dure contese regionali italiane, non conoscono che guerre, rappresaglie, passaggi, non certo tranquilli dall'imperatore al Re di Francia, o meglio, ai rispettivi e interessati alleati in Italia. Il 7 aprile 1707 e il 25 luglio 1734 i signori Guasco e Bellingeri prestano omaggio a Vittorio Amedeo di Savoia, arrivato al possesso di tutto il Piemonte attraverso guerre e matrimoni come era uso dei secoli.

Da questo momento anche Rivarone segue le vicende della dinastia Sabauda, prima parte del Regno di Sardegna, poi Repubblica Cisalpina durante le campagne Napoleoniche, infine le vicende risorgimentali e il Regno d'Italia, per giungere alla storia recente, che se non noi, almeno i nostri vecchi, hanno vissuto in prima persona.