Benvenuti nel sito del Comune di Rivarone

aerea1.jpg

(I moduli che vengono citati qui di seguito, insieme con eventuale altra modulistica inerente commercio, tributi, ufficio tecnico, si trovano qui)


 

Carta d'Identità

La carta d'identità è un documento valido per l'identificazione del cittadino e per l'espatrio nei paesi della Comunità Europea e in altri Paesi che ne riconoscono la validità. Le Carte d'identità, con le norme stabilite dal decreto legge 13.05.2011 n. 70, vengono rilasciate a tutti i residenti e la scadenza dipende dall'età del richiedente.
La carta d'identità per i minori di TRE anni avrà una validità di TRE ANNI, mentre per i minori di età compresa fra i TRE ed i DICIOTTO anni, la carta d'identità avrà una validità di CINQUE anni.

Per effetto dell'art. 7 del D.L. n. 5/12 le nuove Carte d'Identità emesse hanno validità fino al giorno del compleanno immediatamente successivo la naturale scadenza.

Tutti i minorenni devono presentarsi accompagnati da tutti e due i genitori. Occorrono infatti le firme di entrambi i genitori, i quali dovranno esibire un loro documento di identità valido. I minori che hanno già compiuto il dodicesimo anno di età, dovranno apporre la loro firma sulla carta d'identità. I minori di 12 anni NON devono firmare la carta d'identità ma devono essere presenti insieme ai genitori. I genitori possono richiedere di apporre i loro nominativi sulla C.I. per l'espatrio dei figli minori.

 

I documenti attualmente in possesso dei minori, conservano la loro validità fino alla scadenza indicata sui documenti stessi.

Per tutti i maggiorenni il documento avrà la validità di DIECI anni. Nel caso in cui il documento si presenta deteriorato o con fotografie sbiadite, è possibile procedere ad un nuovo rilascio, in questo caso, come in caso di smarrimento il costo sarà di € 11,88. In caso di furto o smarrimento della carta d'identità, per avere un nuovo documento bisogna portare la denuncia fatta presso la stazione dei Carabinieri o Polizia di Stato, un documento che permetta di identificare la persona richiedente il nuovo documento, (chi non ha altri documenti che permettano l'identificazione, quindi con fotografia, deve presentarsi con due testimoni, a loro volta muniti di carta d'identita', testimoni che dovranno firmare la dichiarazione di riconoscere la persona senza documenti).

A partire dal 26/06/2008 (Decreto Legge 25 giugno 2008) ha validità decennale e il suo rinnovo può essere richiesto a decorrere dal 180° giorno precedente la sua scadenza.

I documenti da presentare per il rilascio della carta d’identità sono:
3 fototessere (non anteriori a sei mesi, formato fototessera, su sfondo chiaro,
a volto scoperto, copricapo consentito solo per ragioni di natura religiosa), eventuale Carta d'Identità scaduta.
La Carta d’Identità viene rilasciata a cittadini comunitari e stranieri  "Non valida per l’espatrio".
Le persone anziane o impossibilitate a recarsi in Comune per la firma di Carta d'Identità, au-
tentiche, dichiarazioni sostitutive, possono contattare l'Ufficio Demografico che provvederà a inviare presso il loro domicilio un impiegato delegato dal Sindaco.
 
Autocertificazioni
La dichiarazione in autocertificazione è il documento, sottoscritto dall'interessato, prodotto in sostituzione dei certificati stessi (art. 46 D.P.R. 445 28 dicembre 2000).
Può riguardare, tra molte altre possibilità, Data e luogo di nascita, residenza, cittadinanza, godimento dei diritti civili e politici, stato civile, stato di famiglia, esistenza in vita, iscrizione a albi, titolo di studio e esami sostenuti, qualifiche professionali.
Non possono più essere emessi certificati da produrre agli organi della pubblica amministrazione o ai gestotri di pubblici servizi (L. 183 del 12/11/2011), per questi vale l'Autocertificazione.
 
Occupazione suolo pubblico (Tosap) e Variazioni Tassa Rifiuti (TaRSU)
L'occupazione del suolo pubblico è soggetta a autorizzazione e al pagamento della Tassa di occupazione spazie e aree pubbliche (Tosap).
Occorre presentare domanda (in marca da bollo) agli uffici comunali dove si potranno trovare i necessari moduli prestampati.

 

Tutte le variazioni inerenti la Tassa Rifiuti Solidi Urbani (Tarsu) vanno comunicate tempestivamente al competente ufficio o tramite invio di comunicazione all'Ufficio Protocollo. Ciò riguarda sia le modifiche intervenute sulla superficie dell'abitazione, sia il nominativo dell'intestatario della cartella di riscossione.

 

NUOVO CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER DISABILI EUROPEO

in vigore dal 15 settembre 2012:

Dal 15 settembre 2012 è in vigore in Italia il nuovo contrassegno di parcheggio per disabili "europeo" che consentirà anche ai cittadini italiani, dotati dei previsti requisiti, di ottenere il rilascio di un contrassegno che ne agevoli la loro mobilità stradale in tutti i paesi dell'Unione Europea.

requisiti che il possessore del nuovo contrassegno deve avere restano principalmente gli stessi: capacità di deambulazione impedita, o sensibilmente ridotta che il Comune verificherà previo specifico accertamento sanitario.

Il nuovo contrassegno è strettamente personale e consente varie agevolazioni sia per quanto riguarda la sosta sia per quanto concerne la circolazione.

In merito alla SOSTA, consente di:

  • usufruire degli spazi riservati (a strisce gialle) contrassegnati da apposita segnaletica;

  • sostare nelle zone a disco orario senza limiti di tempo;

  • sostare gratuitamente nelle aree a pagamento (strisce blu) nel caso in cui sia espressamente  specificato dalla segnaletica verticale in loco oppure qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli riservati agli invalidi.

Per quanto concerne la CIRCOLAZIONE sul territorio nazionale, permette di accedere nelle zone a traffico limitato (previa comunicazione targa veicolo qualora la ZTL sia dotata di telecamere per il controllo degli accessi) e nelle aree pedonali urbane, qualora sia autorizzato l'accesso anche ad una sola categoria di veicoli per l'espletamento dei servizi di trasporto di pubblica utilità, senza però recare intralcio.

In caso di utilizzo, il contrassegno deve essere esposto , in originale, nella parte anteriore del veicolo, in modo che sia chiaramente visibile per eventuali controlli.

LE NOVITA' DEL CONTRASSEGNO EUROPEO:

L'innovazione più rilevante legata el cosiddetto "europeo" consiste nel diritto che il titolare ha di usufruire delle facilitazioni di parcheggio previste dallo Stato membro della UE in cui si venisse a trovare.

Ma le novità maggiormente visibili riguardano senz'altro il formato ed il contenuto del nuovo contrassegno: l'attuale simbolo nero della carrozzella, su tagliando arancione, viene sostituito dallo stesso simbolo di colore bianco su sfondo blu, all'interno di un contrassegno rettangolare di colore azzurro chiaro.

I dati del titolare del contrassegno, che prima erano limitati all'apposizione del nome e del cognome, ora vengono ampliati con l'aggiunta della FOTO e della FIRMA DEL TITOLARE MEDESIMO. Bisogna però tenere ben presente che questi dati sensibili, tutelati dalla privacy, sono apposti sul retro (verso) del contrassegno e quindi sono sottratti alla vista, all'atto della sua esposizione sul parabrezza anteriore del veicolo. Infatti il contrassegno deve essere esposto in modo tale che sia ben visibile solo il recto (fronte) che contiene il numero di identificazione, la data di scadenza del contrassegno e i dati relativi all'Ente di rilascio. 

Riconoscimento:

- Sino al 14 settembre 2012: Solo vecchio modello; 

- Dal 15 settembre 2012 al 14 settembre 2015: Vecchio e nuovo modello;

- Dal 15 settembre 2015 Solo nuovo modello

Primo rilascio Rinnovo o duplicato:

- Dal 15 settembre 2012 Solo nuovo modello

ATTENZIONE: I TITOLARI DI CONTRASSEGNO INVALIDI "VECCHIO MODELLO" NON DOVRANNO RICHIEDERE IL RILASCIO DEL NUOVO "EUROPEO" PRIMA DEL SETTEMBRE 2015.